I Lavori del Mese: Giugno

Nell’Orto

Il mese di Giugno è un mese di grandi soddisfazioni, le colture cominciano a dare i primi frutti, le temperature salgono ma il caldo non è ancora eccessivo, bisogna comunque fare attenzione all’irrigazione, ombreggiamo le colture che con troppa luce tendono ad alzarsi e andare a seme, si può concimare e preparare le zone d’orto lasciate libere dalle colture raccolte, sarchiare il terreno e tenere sotto controllo le erbe infestanti con diserbi selettivi ed ai parassiti che si possono trovare. Vi ricordiamo che abbiamo in reparto gli antiarassitari specifici per ortaggi (Linea Natria o Biologica).
In questo mese, si possono effettuare nuove semine o trapianti. Ricordiamo che sarebbe meglio NON seminare le stesse colture nella stessa zona.
Nel nostro punto vendita trovate un’ampia scelta di piantine da orto anche della linea biologica


Nel Prato

Annaffiamo regolarmente e continuiamo con i tagli del prato , per chi non lo avesse già fattto nei mesi scorsi si proceda alla concimazione, effettuare i diserbi selettivi per le infestanti a foglia larga, e quelli contro la gramigna. Fare attenzione allo sviluppo di malattie funginee che con le piogge del mese di maggio si sviluppano più velocemente. (se avete qualche dubbio, vi ricordiamo che i nostri esperti sono sempre a disposizione nel Garden ) Si seminano i nuovi impianti a  prato.


Nel Giardino

In questo mese si possono ancora  mettere a dimora molte piante, arbusti, alberi da frutto e bulbi con fioritura estiva. Teniamo pulite  le aiuole estirpando le malerbe prima che prendano il sopravvento sulle nostre colture. Concimare abbondantemente. Controllare anche le eventuali infestazioni di parassiti quali, Pidocchi, Afidi, Cocciniglie, Acari, e malattie funginee, Mal bianco, Bolla del Pesco, Monillia,  Ticchiolatura della rosa e Bordolese delle viti. Vi ricordiamo che anche per il giardino abbiamo a disposizione le linee Biologiche


In Cantina

Travasare i vini rimasti e tenere sotto controllo l’acidità e limpidezza. Controllare la temperatura della cantina che non salga troppo. Utilizziamo le pastiglie antifioretta per i vini conservati  nelle botti. Continuiamo a fare i trattamenti nei vigneti.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi